La sanità sul territorio: si potenzia il Centro Covid di San Giuliano

La sanità sul territorio: si potenzia il Centro Covid di San Giuliano

Arriveranno due medici e quattro infermieri per monitorare da vicino i contagiati in collaborazione con l’ospedale Predabissi

Al nuovo Centro territoriale Covid di San Giuliano Milanese nei prossimi giorni arriveranno 2 medici e 4 infermieri: i sanitari si recheranno nelle case dei contagiati del Sudmilano per monitorare l’evolversi dell’infezione. Il sindaco Marco Segala, soddisfatto del decollo dell’importante servizio, commenta: «Sebbene il numero di contagi sia in linea con la media degli altri comuni, questa sinergia ha dato al nostro territorio un prezioso punto di riferimento che sgraverà i pronto soccorso e favorirà l’assistenza domiciliare per i casi meno gravi che potranno essere monitorati fino alla guarigione». L’ingranaggio si è già messo in movimento con una cinquantina di pazienti che, su indicazione dei loro medici di famiglia, la settimana scorsa si sono recati presso l’ambulatorio per essere sottoposti a tampone rapido, ecografia ai polmoni, rilievo della saturazione di ossigeno e prelievo del sangue. Chi ha avuto necessità di ulteriori approfondimenti è stato indirizzato al Predabissi (con un iter molto rapido), gli altri sono tornati a casa con una cura.


Leggi l’articolo sul “Cittadino” in edicola martedì 1 dicembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA