Insieme per 59 anni, uccisi in una settimana dal Covid
Francesca Fortini e Giovanni Battista Arienta

Insieme per 59 anni, uccisi in una settimana dal Covid

Cavenago, dramma a cascina Dosso. Mancavano posti e li hanno portati in due ospedali diversi

Insieme per una vita, insieme anche in Paradiso. Il Covid ha stroncato entrambi, a pochi giorni di distanza uno dall’altra. E non poteva essere diversamente. La storia di Francesca Fortini, 86 anni il prossimo novembre, di Cavenago, e Giovanni Battista Arienta, 87 compiuti a gennaio, di Caviaga, è simile a quella di Adriana e Riccardo di Melegnano. Anche loro stroncati dal Covid a una settimana di distanza. Pierfrancesca, la figlia dei coniugi Arienta, leggendo la vicenda di Adriana e Riccardo si è impressionata per le similitudini.

Oltre ad aver perso mamma e papà contemporaneamente non ha potuto neanche essere presente ai loro funerali, visto che anche lei è positiva. Papà se n’è andato il 31 marzo, all’ospedale di Lodi, e mamma il 6 aprile, in quello di Crema, perché a Lodi non c’era posto. I due, che si erano sposati il 2 giugno del 1962, vivevano a cascina Dosso, tra Caviaga e Cavenago.


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola oggi giovedì 15 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA