In un anno trenta casi di reati contro gli animali nel Lodigiano e nel Sudmilano
Un cucciolo salvato dai carabinieri forestali di Lodi

In un anno trenta casi di reati contro gli animali nel Lodigiano e nel Sudmilano

Il rapporto shock della Lega Antivivisezione

La Procura di Lodi nel 2019 ha indagato su 13 procedimenti con 3 indagati per uccisione di animali; 10 procedimenti e 6 indagati per maltrattamento di animali; 1 procedimento a carico di ignoti per uccisione di animali altrui; 4 procedimenti con 4 indagati per abbandono o detenzione di animali in condizioni incompatibili; 1 procedimento e 1 indagato per reati venatori o relativi alla fauna selvatica; 1 procedimento con 2 indagati per traffico di cuccioli. In totale nel 2019 sono stati registrati 30 procedimenti con 16 indagati per reati contro gli animali. Rispetto al 2018 i procedimenti sono diminuiti del -27% passando da 41 a 30, mentre gli indagati sono diminuiti del -47% passando da 30 a 16. Sono i dati del Rapporto Zoomafia 2020, redatto da Ciro Troiano, criminologo e responsabile dell’Osservatorio Zoomafia della LAV, alla sua ventunesima edizione, analizza lo sfruttamento illegale di animali ad opera della criminalità nel 2019, e ha il patrocinio della Fondazione Antonino Caponnetto.


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola venerdì 18 settembre

© RIPRODUZIONE RISERVATA