In Lombardia soppressi 100 treni al giorno per quarantene e contagi tra il personale

In Lombardia soppressi 100 treni al giorno per quarantene e contagi tra il personale

L’ondata Covid con più del 10 per cento di assenze costringe Trenord a ridurre il servizio ferroviario regionale

L’aumento dei contagi e delle conseguenti quarantene ha portato, per la prima volta dall’inizio della pandemia, a una rimodulazione del servizio ferroviario in Lombardia da parte di Trenord che ha dovuto sopprimere 100 corse al giorno su oltre 1800 programmate nelle settimane di festività per le assenze di personale. Lo comunica la società in una nota precisando che oggi si registra un centinaio di assenze per positività a Covid-19 o quarantene fra capitreno e macchinisti, in aggiunta alle 50 che mediamente si contano per malattia o permessi. Le assenze - precisa Trenord - sfiorano dunque il 12% delle circa 1300 persone, tra capitreno e macchinisti, che in questi giorni servirebbero per effettuare le 1800 corse programmate per le settimane di festività.

“La diffusione dei contagi, per la prima volta dall’inizio della pandemia, sta incidendo fortemente sul servizio, determinando la previsione di circa 100 corse forzatamente soppresse nei prossimi giorni», si legge nella nota.


© RIPRODUZIONE RISERVATA