Il sindaco di Ossago torna a casa: «Grazie per la vicinanza, ripartiremo presto insieme»

Il sindaco di Ossago torna a casa: «Grazie per la vicinanza, ripartiremo presto insieme»

Luigi Granata è stato dimesso dall’ospedale di Lodi dopo una settimana di ricovero per il coronavirus

Nicola Agosti

Luigi Granata lo aveva detto meno di una settimana fa ai propri cittadini, «ho tutte le intenzioni di guarire presto e bene». E così è stato. O meglio, il primo cittadino di Ossago continuerà le terapie per debellare completamente il Covid-19, ma lo farà da casa dopo le dimissioni di lunedì. Granata era stato ricoverato giusto una settimana prima al Maggiore di Lodi, risultando positivo al Coronavirus. Le condizioni del primo cittadino però sono sempre state buone, tanto che lo stesso Granata aveva indirizzato nella giornata di giovedì una lettera ai propri concittadini ringraziandoli per il rispetto delle ordinanze, plaudendo allo stesso tempo il lavoro fatto da volontari e dipendenti comunali. Al termine della lettera, oltre alla promessa di ritornare subito in carreggiata, anche un richiamo all’unione per superare queste settimane e mesi di difficoltà.

Ora Granata è a casa visto il miglioramento delle sue condizioni e non può che ringraziare nuovamente chi gli è stato vicino in questi giorni di ricovero (con messaggi d’auguri arrivati anche dai vicini Comuni di Brembio, San Martino in Strada e Turano tra gli altri). «Essendo le mie condizioni migliorate sono stato dimesso – spiega Granata in una nuova comunicazione ai cittadini -. Completerò la terapia e trascorrerò il necessario periodo di convalescenza a casa. Voglio nuovamente ringraziare i medici e tutto il personale sanitario che in questi giorni si è prodigato con attenzione, competenza e professionalità nel prestarmi assistenza. Desidero anche farvi sapere, cari ossaghini, quanto siano stati importanti per me, quasi terapeutici, i tanti vostri messaggi di amicizia ed incoraggiamento. Vi ringrazio di cuore, ripartiremo presto insieme».


© RIPRODUZIONE RISERVATA