Il parroco della Bassa andrà in Romania con le offerte dei fedeli
Don Daniele Cabisto

Il parroco della Bassa andrà in Romania con le offerte dei fedeli

Don Daniele Cabisto guida le comunità di Santo Stefano, Corno Giovine e Cornovecchio

Don Daniele Cabisto in procinto di partire per la Romania: al parroco di Corno Giovine, Cornovecchio e Santo Stefano Lodigiano, il compito di consegnare alla missione di Butea, le offerte della comunità parrocchiale destinate alla popolazione ucraina. In pochi giorni i fedeli hanno donato oltre 4mila euro e il parroco si è impegnato personalmente a portare a destinazione gli aiuti,.

Il primo viaggio di don Cabisto in Romania risale al 2001. Da solo, in treno, all’età di 21 anni. Ma è nel 2012, con i giovani dell’oratorio di Zelo, che il sacerdote tocca con mano la parte più sofferente del paese. Tutto accade quasi per caso. I ragazzi chiedono a don Daniele d’impegnarsi in qualcosa di concreto. E il sacerdote propone loro di andare in missione in Romania. In un orfanotrofio. Insieme a una suora delle ausiliarie del vescovo di Iasi, già missionaria a Lodi.

Il parroco parla romeno e non ha mai perso i contatti con le Suore Missionarie della Passione di Mondovì impegnate a Butea, partirà domenica sera. L’arrivo in Romania è previsto per lunedì. Quindi si fermerà alcuni giorni per comprendere la situazione e ciò di cui gli sfollati hanno più bisogno.

Approfondisci l'argomento sulla copia digitale de Il Cittadino

© RIPRODUZIONE RISERVATA