Il cimitero di Sant’Angelo invaso dalla vegetazione
La vegetazione che assedia il cimitero di Sant’Angelo

Il cimitero di Sant’Angelo invaso dalla vegetazione

Una vera e propria foresta lungo i vialetti e tra le tombe

Il verde della vegetazione, lì dove non dovrebbe essere, spicca sul bianco della ghiaia che contraddistingue tutti i vialetti interni. Ci sono ciuffi d’erba a grappoli disseminati qua e là sui percorsi secondari e poi cespugli alti anche 30 centimetri, che sembrano piantumazioni fuori posto. Si prendono spazio e posti tutt’intorno alle tombe a terra lungo i vialetti, ma anche tra una lapide e l’altra, dando al luogo dell’eterno riposo, vissuto da tantissimi ogni giorno che fanno visita ai loro cari, una sensazione di parziale abbandono che suscita tra i più indignazione.

Finiscono sotto i riflettori le condizioni del cimitero comunale a Sant’Angelo Lodigiano. E arriva dagli stessi cittadini e familiari che si recano verso il camposanto la segnalazione con richiesta di attenzioni. Se in passato a far discutere era stata in più occasioni la presenza massiccia di piccioni nei vialetti, come sulle coperture delle cappelle gentilizie e delle parti comuni - presenza oggi molto ridimensionata e contro cui si erano ripetuti gli interventi di dissuasione anche con l’utilizzo di laser - oggi sono le condizioni degli stessi percorsi a suscitare segnalazioni. Perché se quelli principali sono liberi dalla vegetazione spontanea, è inoltrandosi nei percorsi più piccoli nel dedalo del campo vecchio, si incappa anche nella situazione critica della vegetazione che sta crescendo indisturbata sui percorsi, in alcuni punti in modo consistente, con presenza diverse, dai piccoli ciuffi d’erba ai cespugli più grandi.

Tra le lamentele degli utenti anche quelle che riguardano le infiltrazioni sul soffitto degli ossari più antichi, sul lato sinistro dando le spalle all’ingresso. Proprio per rimettere mano ai soffitti, l’amministrazione era già intervenuta sulla parte dell’accesso del cimitero, che è stata ritinteggiata di recente. «Siamo consapevoli delle condizioni dei vialetti e ci siamo già adoperati per intervenire con personale del Comune, per ovviare a quanto non portato avanti dal gestore - spiega il sindaco di Sant’Angelo Maurizio Villa - e infatti buona parte dei percorsi principali sono già stati ripuliti e lo stesso si farà con quelli secondari. Abbiamo già preso in mano la partita della gestione complessiva del camposanto e proprio a fine giugno partirà la gara per l’affidamento dei servizi cimiteriali dei prossimi anni. Una gara importante e corposa. Nel frattempo abbiamo già dato mandato per rimettere mano anche alle infiltrazioni sul soffitto degli ossari: l’intervento è previsto già per questa settimana».


© RIPRODUZIONE RISERVATA