IL CEMENTO SI MANGIA ALTRI CAMPI -Logistica Dhl di Borgo San Giovanni, ok all’ampliamento: sarà rifatta la rotonda sulla SP 235
Borgo San Giovanni, la prima parte della logistica Dhl

IL CEMENTO SI MANGIA ALTRI CAMPI -Logistica Dhl di Borgo San Giovanni, ok all’ampliamento: sarà rifatta la rotonda sulla SP 235

La Provincia di Lodi ha trasmesso ai Comuni d’ambito la bozza di convenzione

Sarà la logistica di Borgo San Giovanni a farsi carico del riordino viabilistico della rotatoria dell’autostrada A1 e dell’innesto nell’area commerciale Decathlon. Trovata l’intesa di massima sulle compensazioni della nuova logistica di Borgo San Giovanni, la Provincia di Lodi ha trasmesso ai comuni d’ambito la bozza di convenzione e ora attende un esito favorevole formale prima di andare alla firma con la società proponente, la società immobiliare Prop.Co. Srl già attuatrice del primo progetto di logistica, quella oggi esistente e già utilizzato da Dhl, mai passata da concertazione d’ambito.

La società aveva avviato l’estate scorsa una richiesta di variante al Piano di Governo del Territorio chiedendo di poter rendere edificabili per raddoppiare i capannoni logistici esistenti una fetta di terreno agricolo adiacente, e proponendo la retrocessione a destinazione agricola di un terreno di superficie equivalente, in una posizione sfavorevole alla realizzazione dei depositi, dietro la logistica esistente, verso l’ex Sama. Il Comune aveva avviato l’iter, ma la Provincia era intervenuta duramente convocando il Comune stesso, il proponente e anche Dhl, operatore finale, richiamandoli alla concertazione d’ambito. Da lì è partito un lungo e difficile confronto che ora sembra aver trovato una quadratura.

Intanto, la Provincia ha chiesto di retrocedere ad agricoli terreni per una superficie maggiore di quella consumata dalla nuova logistica, nell’ordine di almeno il 20 per cento in più, e ha chiesto almeno 2 ettari di bosco, da destinarsi su territorio comunale di Cornegliano. Poi ci sono una serie di riqualificazioni viabilistiche per Borgo San Giovanni: la riqualificazione della strada che dalla logistica porta alla provinciale 235, con tanto di ciclabile, e la realizzazione di una bretella che colleghi i due ingressi verso il paese dalla provinciale 235, esterna all’abitato. L’opera più importante però sarà la sistemazione dell’accesso all’area commerciale Decathlon di Pieve Fissiraga dalla rotatoria autostradale, con l’obiettivo di eliminare quel collo di bottiglia del traffico che si sviluppa oggi. I dettagli degli interventi non sono ancora noti. «Abbiamo trasmesso la bozza di protocollo, resta da capire ancora chi farà che cosa, se saranno opere dirette o se le realizzeranno le amministrazioni comunali – spiega il consigliere provinciale delegato al Territorio Enrico Sansotera -. Ora vediamo se tutti i Comuni daranno il via libera formale, dopo l’intesa di massima già raggiunta. Se così sarà, si tratterà di un grande risultato perché abbiamo recuperato e riportato nell’ambito di una programmazione e concertazione sovracomunale un’operazione che era stata avviata su un percorso diverso e sbagliato».


© RIPRODUZIONE RISERVATA