Il cadavere recuperato sabato mattina è di un noto imprenditore di Lodi

Il cadavere recuperato sabato mattina è di un noto imprenditore di Lodi

La vittima è Giovanni Livraghi, aveva 51 anni

Aggiornamento - Si chiamava Giovanni Livraghi, 51 anni, imprenditore di Lodi, l’uomo trovato morto questa mattina (sabato) nel laghetto del giardino di una villa nei pressi di un maneggio tra San Martino in Strada e Corte Palasio. Indagano i carabinieri della stazione e della compagnia di Lodi. La prima ipotesi è che dopo la cena sia scivolato in acqua, senza che nessuno lo vedesse: gli inquirenti infatti non hanno evidenziato lesioni.

Sembra che fosse ospite in una cena privata, e non nel vicino ristorante Albachiara, venerdì sera, quando si è allontanato dal tavolo ed è scomparso, venendo ritrovato questa mattina senza vita nel laghetto del giardino di una villa nei pressi di Ca De Bolli di San Martino in Strada, ma formalmente in territorio di Corte Palasio. Il pm di turno Emma Vittorio ha disposto l’autopsia.

Ore 10.35 - E’ in corso da parte dei vigili del fuoco del comando provinciale di Lodi il recupero di un cadavere presso la morta del fiume Adda in località San Martino in Strada, lungo la strada provinciale numero 26. La conferma arriva dai vigili del fuoco. Al momento sono impegnate più squadre del comando provinciale di Lodi unitamente alle forze dell’ordine.

Leggi l’approfondimento sull’edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola domenica 18 agosto


Leggi l’approfondimento sull’edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola domenica 18 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA