I “cannibali” dei pali di legno scatenati lungo la ciclabile
A terra i pali di legno che formavano le staccionate

I “cannibali” dei pali di legno scatenati lungo la ciclabile

Spariscono le staccionate di protezione fra Dresano e Zelo

Alcune sono state rimosse, altre si trovano ancora lungo la pista ciclabile: è il “cimitero” delle staccionate ai lati della Pandina tra Dresano e Zelo, dove sono state in gran parte abbattute dalle bande di vandali. In questi giorni la denuncia è arrivata dagli abituali frequentatori della pista ciclo-pedonale che, soprattutto nella bella stagione, vede un continuo via vai di amanti del jogging e delle due ruote ai confini tra il Sudmilano e l’Alto Lodigiano.

«La situazione si è fatta ormai insostenibile - sono sbottati ancora ieri mattina -, le staccionate in legno sono in gran parte divelte». È il caso ad esempio di quelle presenti in corrispondenza delle rogge e all’ingresso di Mulazzano, che risultano completamente abbattute: l’ipotesi più plausibile è che la gang di vandali entri in azione a tarda sera o nelle ore notturne, quando è convinta di agire indisturbata senza essere scoperta da nessuno.

«In realtà gli atti teppistici si ripetono da tempo - incalzano gli appassionati del jogging -, tra Dresano e Mulazzano sono state addirittura abbandonate contro il guard-rail».


© RIPRODUZIONE RISERVATA