I bambini ucraini andranno ai centri estivi grazie al Fondo emergenza
Un aiuto per i bambini ucraini

I bambini ucraini andranno ai centri estivi grazie al Fondo emergenza

Promosso dalla Fondazione Comunitaria grazie al contributo di Fondazione Cariplo e avviato insieme alla Caritas, al «Cittadino» e all’Ufficio di Piano

I bambini ucraini andranno ai centri estivi grazie al Fondo Emergenza Ucraina. Offrire loro occasioni di socializzazione e divertimento anche quando la scuola finisce e il rischio è quello di rimanere isolati è l’obiettivo della prima iniziativa finanziata dal Fondo promosso dalla Fondazione Comunitaria di Lodi grazie al contributo di Fondazione Cariplo e avviato insieme alla Caritas, a Il Cittadino e all’Ufficio di Piano di Lodi, che attualmente ammonta a 109.730 euro. «Abbiamo deciso di puntare su questa iniziativa perché ci sembra importante cercare di portare i bambini fuori da casa e dai pensieri che possano avere», spiega Ilaria Gandini, responsabile dell’Ufficio di Piano di Lodi. A rendersi conto di questa necessità e a segnalarla sono state nelle scorse settimane le assistenti sociali, che seguono le famiglie ucraine arrivate sul nostro territorio, che al momento sono 191. I genitori hanno messo in luce il bisogno di socializzazione dei bambini e ragazzi, desiderosi di ritrovare una specie di “normalità”. A coordinare l’operazione sarà l’ufficio di piano, ma ad occuparsi direttamente delle iscrizioni e del pagamento sarà la Caritas Lodigiana, che sosterrà per conto dei piccoli i costi di partecipazione ai centri estivi per tutto il periodo estivo su tutto il territorio, chiedendo poi un rimborso attraverso il Fondo Emergenza Ucraina.

CLICCA QUI PER FARE LA TUA DONAZIONE PER LA RACCOLTA FONDI “UN AIUTO PER L’UCRAINA”


© RIPRODUZIONE RISERVATA