Guerra ai ladri, tre denunce in poche ore

Guerra ai ladri, tre denunce in poche ore

Sventato un furto a Castiraga Vidardo, identificato uno scassinatore di distributori automatici nelle scuole

Tre ladri denunciati dai carabinieri della compagnia di Lodi in poche ore. A Vidardo sono stati colti in flagranza di reato due disoccupati che stavano portando via un frigorifero dalla piazzola ecologica comunale, a Lodi invece indagini sulle impronte digitali hanno permesso di dare un nome e un volto allo scassinatore che il 25 luglio scorso aveva rubato in una scuola di via Paolo Gorini.

A denunciare un uomo di 31 anni della provincia di Cremona, disoccupato e con precedenti di polizia, sono stati i carabinieri della stazione di Lodi, che quest’estate, su richiesta del dirigente dell’Istituto Comprensivo Lodi 1 di via Paolo Gorini, erano intervenuti a seguito di un danneggiamento del distributore automatico di bevande. Qualcuno, dopo aver forzato una porta antipanico, era riuscito a svuotare la cassa interna all’apparecchio, che conteneva diverse decine di euro in monete. Notata un’impronta sospetta sul vetro del distributore, erano intervenuti i militari della squadra rilievi della sezione operativa. L’impronta, dalle banche dati, è risultata appartenere a un uomo già segnalato per reati contro il patrimonio. Ora dovrà chiarire davanti a un giudice perché la sua impronta fosse lì.

I carabinieri della stazione di Sant’Angelo Lodigiano invece sono intervenuti lunedì pomeriggio a Castiraga Vidardo, nell’ambito di controlli contro i furti, sorprendendo una coppia di milanesi di origini romene, di 45 e 41 anni, che si stavano allontanando dalla piazzola ecologica comunale portando a braccia un frigorifero congelatore a pozzetto, che qualcuno aveva smaltito probabilmente perché guasto. Alla vista della gazzella i due hanno lasciato cadere a terra il pesante elettrodomestico e hanno cercato di allontanarsi facendo finta di niente, ma sono stati identificati e denunciati. Il vecchio frigo ha dovuto essere sequestrato come corpo del reato. Entrambi risultano avere alle spalle alcune denunce.

In questo periodo di maltempo e giornate corte si stanno intensificando, come è tradizione, anche i furti nelle abitazioni. Il consiglio è di chiamare il “112” non appena si notino movimenti sospetti, soprattutto nel tardo pomeriggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA