Pendolari, dopo un’estate da incubo  arriva un bonus sull’abbonamento

Pendolari, dopo un’estate da incubo arriva un bonus sull’abbonamento

Gli utenti di Trenord avranno uno sconto del 30 per centro sull’abbonamento

Dopo un estate da incubo, per i pendolari lodigiani arriva un bonus per i prossimi abbonamenti. Tra ritardi e treni soppressi, nessuna delle quattro linee ferroviarie che attraversano il territorio ha rispettato infatti gli standard minimi di qualità e affidabilità fissati da Trenord. Chi usufruisce del servizio, quindi, il prossimo ottobre, potrà beneficiare di un “bonus” pari al trenta per cento sull’abbonamento mensile.

«Nel mese di luglio 2018 i treni delle sottoelencate direttrici del Servizio ferroviario regionale non hanno rispettato lo standard di affidabilità previsto dal Contratto di Servizio - è l’annuncio comparso sul sito di Trenord accanto all’elenco delle linee regionali con i risultati conseguiti da ognuna -. Gli abbonati di queste direttrici potranno pertanto acquistare l’abbonamento mensile di ottobre con lo sconto del 30 per cento oppure, nel caso di abbonamenti annuali, potranno richiedere il bonus alla scadenza della validità del proprio abbonamento».

I dati peggiori nel Lodigiano sono quelli della linea Piacenza-Lodi-Milano, che si attesta come la settima meno efficiente in tutta la regione: l’indice di affidabilità registrato è stato pari al 10,33 per cento, a fronte di uno standard minimo previsto del 5.

In tutta la regione invece a far registrare i risultati peggiori è la linea Chiasso-Como-Monza con un indice di affidabilità pari al 15,27 per cento, seguita dalla Lecco-Bergamo-Brescia (12,59), dalla Alessandria-Mortara-Milano (11,23) e dalla Bergamo-Carnate-Milano (11,15).


© RIPRODUZIONE RISERVATA