SAN GIULIANO Fumata bianca per il nuovo centro sportivo di Sesto Gallo
L’impianto sportivo di cascina Sesto Gallo

SAN GIULIANO Fumata bianca per il nuovo centro sportivo di Sesto Gallo

Un operatore ha presentato il progetto al bando del Comune

Fumata bianca per il bando sul Centro sportivo di Sesto Gallo: la gara si è conclusa con un operatore che ha presentato un progetto di rilancio del campo da calcio. L’iter si era aperto nei giorni successivi alla sottoscrizione della convenzione urbanistica a fronte della quale il centro sportivo di proprietà privata è passato come previsto all’ente. Con l’obiettivo di rimettere in funzione l’area, che è ormai da qualche anno in stato di abbandono, l’amministrazione ha così dato avvio alla procedura.

Al privato non è stato chiesto alcun onere per la concessione, in cambio di un investimento per la messa in sicurezza affinché il centro sportivo possa essere riaperto quanto prima. Pertanto, lo spazio che nei mesi scorsi era diventato luogo di incontro per tossicodipendenti e spacciatori, tornerà ad essere punto di riferimento per gli sportivi della città. L’operatore potrà anche allestire una nuova attività di ristoro in modo tale che la zona che era finita nel degrado torni a rianimarsi.

Sarà il primo passo per togliere dall’isolamento il comparto di Sesto Gallo, collocato ai confini con il quartiere sandonatese di via Di Vittorio, che negli ultimi 10 anni è stato più volte occupato dagli abusivi con una serie di problemi di sicurezza. L’area in futuro verrà trasformata infatti in un nuovo quartiere con il recupero della vecchia cascina, dove saranno realizzati degli appartamenti, a cui si aggiungerà la realizzazione di alcune nuove palazzine in un terreno attiguo.

In attesa di sviluppi, il sindaco Marco Segala ieri, mantenendo pieno riserbo sul futuro gestore del centro sportivo, ha annunciato che non appena si concluderà la trafila l’ente presenterà il progetto. Intanto tra gli addetti ai lavori è comunque trapelata notizia che c’è un privato pronto ad effettuare un investimento per rimettere in funzione l’impianto che in passato era stato utilizzato dalla squadra Borgolombardo. L’attività garantirà anche un presidio nel luogo dove l’ente ha già smaltito un grosso cumulo di immondizia che nel tempo era stata lasciata da chi a Sesto Gallo andava a bivaccare approfittando di un quartiere completamente deserto e in parte protetto dalla vegetazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA