Frecciarossa deragliato, i manager restano imputati
Il recupero del treno deragliato a Livraga il 6 febbraio 2020 (Foto by archivio)

Frecciarossa deragliato, i manager restano imputati

Solo un direttore di Rfi bolognese non comparirà davanti al Gup di Lodi

Solamente un direttore di Rfi di Bologna è uscito dall’inchiesta Frecciarossa nella fase compresa tra gli avvisi di fine indagini dell’ottobre 2021 e la richiesta di rinvio a giudizio le cui notifiche sono state ultimate nelle scorse ore. Tra i 14 imputati di cui la Procura di Lodi chiede il processo rimangono quindi gli Ad di Rfi e Alstom Ferroviaria. Per le due società invece, per una questione giuridica, la Procura stessa ha chiesto l’archiviazione dall’ipotesi di responsabilità amministrativa di impresa. La vicenda è quella del deragliamento del Frecciarossa Milano - Salerno del 6 febbraio 2020 a Livraga, costata la morte dei due macchinisti e lesioni gravi ad altre dieci persone a bordo del convoglio.

Leggi l’approfondimento sul Cittadino di Lodi in edicola venerdì 20 maggio


© RIPRODUZIONE RISERVATA