FOTO Torna “Scattalabici”, il concorso dedicato a chi ama le due ruote
Una vecchia bicicletta da corsa (archivio)

FOTO Torna “Scattalabici”, il concorso dedicato a chi ama le due ruote

“Chiedimi se pedalo felice” è il tema dell’iniziativa nata da Fiab e Progetto Immagine

Cinque anni fa sembrava una pedalata in salita, Scattalabici, invece si sta rivelando una volata spettacolare, con un numero di concorrenti sempre più grande.

Sta prendendo il via l’edizione 2022 del concorso fotografico promosso da Fiab Lodi - Ciclodi e dal Gruppo Fotografico Progetto Immagine: ci sarà tempo fino al 31 maggio per partecipare, gratuitamente, inviando via email o postando su Instagram una fotografia che racconti le emozioni che si provano pedalando. “Chiedimi se pedalo felice” è infatti il tema scelto per quest’anno, scelto direttamente dal pubblico: «Abbiamo deciso di coinvolgere la nostra community nella scelta del tema di quest’anno – ha spiegato il presidente Giuseppe Mancini -. Giocando sul titolo della commedia con Aldo, Giovanni e Giacomo, Chiedimi se sono felice, ci permette di aprire il nostro concorso a chiunque abbia voglia di raccontarci come vive il suo rapporto con la bici. Permetterà di ragionare anche sulla condizione di chi pedala nella quotidianità ed esprimere un giudizio su quanto è stato fatto in tema di ciclabilità nelle nostre città».

Come sempre, Fiab si muove su due fronti: da un lato il cicloturismo e la due ruote vista come svago, dall’altro la bici come alternativa sostenibile per la mobilità urbana: è evidente che le emozioni, in questo senso, possono spaziare moltissimo, dalla gioia del pedalare nel silenzio della campagna alla desolazione davanti alle difficoltà che vivono i ciclisti nei contesti cittadini.

Le immagini possono essere condivise sul proprio profilo utilizzando l’hashtag #scattalabici22 (ricordandosi che le impostazioni di privacy devono consentire la visualizzazione del profilo agli organizzatori) oppure possono essere inviate all’indirizzo [email protected] (in formato jpg; le immagini di minori riconoscibili dovranno essere accompagnate dalla liberatoria).

La premiazione si svolgerà in occasione della Settimana Europea della Mobilità di fine settembre, quindi le foto scelte saranno esposte nel Circuito OFF del Festival della Fotografia Etica. «È stato davvero un piacere riscontrare in questi anni la crescita del concorso, non solo in termini di diffusione e numero di partecipanti ma anche sotto il profilo della qualità degli scatti in gara» ha aggiunto Roberto Menardo, coordinatore del Circuito OFF. In palio ci sono due ingressi al Festival, dei premi dedicati al mondo delle due ruote e un abbonamento semestrale al Cittadino, media partner dell’evento.

Tutte le informazioni dettagliate sono sul sito www.fiablodi.it.n


© RIPRODUZIONE RISERVATA