Fiera Borghetto “50.1” si parte: inaugurazione con sindaci e autorità. Aperti i padiglioni per un lunghissimo week end: attese migliaia di presenze
Fiera di Borghetto, storico commerciante premiato durante l’inaugurazione

Fiera Borghetto “50.1” si parte: inaugurazione con sindaci e autorità. Aperti i padiglioni per un lunghissimo week end: attese migliaia di presenze

Al taglio del nastro la sindaca Giovanna Gargioni e il presidente della Pro loco Diego Bonà

Oltre cento espositori, padiglioni tematici, auto, animali e agricoltura, ma anche enogastronomia e il verde del parco della Pace pronto ad accogliere migliaia di visitatori nel lungo fine settimana della Fiera di Borghetto, che riparte con l’edizione numero 51 (ribattezzata 50.1) dopo due anni di stop per il Covid e in una data insolita, quella del 16-18 settembre.

La Fiera di Borghetto

La Fiera di Borghetto

La manifestazione, attesissima, è stata inaugurata questa mattina (sabato), alla presenza delle massime autorità del territorio, numerosi sindaci con la fascia tricolore, i rappresentanti delle forze dell’ordine e ancora i rappresentanti della Regione e della Provincia di Lodi e quelli delle categorie produttive.

Taglio del nastro affidato alla sindaca Giovanna Gargioni, in compagnia del presidente della Pro Loco Diego Bonà, vera anima di una manifestazione complessa da organizzare ma che regala sempre grandi soddisfazioni in termini di numeri.

Sugli scaloni di palazzo Rho presenti le autorità e, dopo la benedizione da parte del parroco don Paolo Beltrametti sono iniziati i discorsi di rito. Sono intervenuti Sabrina Baronio, presidente di Confartigianato Imprese (presente insieme al segretario generale Vittorio Boselli), Angelo Boni (presidente di Bcc Centropadana), il presidente della Provincia di Lodi, Fabrizio Santantonio e gli assessori regionali Guido Guidesi e Pietro Foroni, che hanno sottolineato il valore anche economico della manifestazione e il grande ruolo del volontariato locale. È intervenuto anche Lorenzo Rinaldi, direttore de «il Cittadino», primo organo di informazione della provincia di Lodi che da sempre affianca in qualità di partner la Fiera di Borghetto. Rinaldi ha messo in evidenza come nel mese di settembre siano decine gli eventi organizzati nel Lodigiano e nel Sudmilano, segno evidente di un fermento del tessuto economico che vuole affrontare il periodo difficile. Ha poi fatto riferimento ai dati resi noti ieri a livello lombardo sull’export, che nel secondo trimestre 2022 ha fatto registrare una crescita in termini di valore ma una contrazione in termini di volumi, segno che anche altri stati, a iniziare dalla Germania (primo partner commerciale delle nostre industrie), stanno affrontando le nostre stesse difficoltà, legate soprattutto al caro-energia.

Numerosi, come detto, i sindaci presenti. Tra gli altri Livio Bossi di Boffalora d’Adda, Maurizio Villa di Sant’Angelo Lodigiano, Silvia Giudici di Mulazzano, Francesco Morosini di Tavazzano, Mauro Salvalaglio di Secugnago, Fabio Bassan di Valera Fratta. Presenti poi Fulvio Pandini per Assolombarda, Mauro Sangalli per Unione artigiani, Isacco Galuzzi per Confcommercio. E ancora, il senatore Luigi Augussori e i consiglieri regionali Patrizia Baffi e Selene Pravettoni, oltre al vice direttore generale della Bcc Centropadana Ferdinando Marazzina e ai consiglieri di amministrazione della banca stessa Angelo Stroppa e Marco Casazza. Tra i presenti anche Andrea Di Lemma, direttore generale del Parco tecnologico padano di Lodi ed Ettore Grecchi, presidente del Consorzio Muzza.

Sul «Cittadino» in edicola lunedì 19 settembre uno speciale dedicato alla Fiera


© RIPRODUZIONE RISERVATA