Fermati fuori dal loro comune, dalla borsa spunta un coltello
Il coltello a serramanico trovato in possesso del 19enne

Fermati fuori dal loro comune, dalla borsa spunta un coltello

I quattro erano arrivati da Melegnano a San Giuliano. Multa di 400 euro a ciascuno di loro e denuncia per il detentore dell’arma

In quattro in auto, in viaggio da Melegnano a San Giuliano, con un coltello a serramanico a bordo. Una trasferta di pochi chilometri, che è costata cara ad un automobilista e tre passeggeri che hanno dovuto far rientro a casa con verbali per un importo complessivo di 1.600 euro e anche una denuncia penale a carico del possessore dell’arma bianca che è stata sequestrata.

Inflessibili gli agenti della polizia locale di San Giuliano, che mercoledì hanno effettuato a rotazione posti di controllo su tutta la città. Un’attività di presidio ad ampio raggio per la verifica dell’osservanza delle norme anti contagio da parte dei cittadini. Quasi tutti ligi alle regole, fuori solo con mascherina indossata e autocertificazione compilata. Nella rete dei controlli è rimasta impigliata l’auto dei quattro amici di Melegnano, il cui sconfinamento è stato immediatamente pizzicato. Nessuno di loro aveva con sé l’autocertificazione e alla domanda d’obbligo riguardante le motivazioni della presenza in un altro comune rispetto a quello di residenza, non hanno saputo fornire una valida motivazione. Si sono giustificati semplicemente sostenendo che si trattava di un’uscita tra amici, un giro fuori porta che non ha convinto del tutto l’equipaggio della polizia locale. Scavando nel passato dei tre passeggeri e dell’autista (tre italiani e uno straniero), gli agenti hanno verificato precedenti per reati contro il patrimonio e detenzione di armi che hanno alimentato ulteriori dubbi, che hanno avuto i primi riscontri quando è stata disposta la perquisizione.

Nel borsello di un 19enne (G. N., le iniziali) è stato trovato un coltello a serramanico, illegalmente detenuto. I quattro amici sono stati sanzionati per la violazione del decreto del presidente del Consiglio e il 19enne è stato denunciato per il possesso dell’arma. Ma le attività investigativa degli agenti della polizia locale non sono ancora terminate, perché gli investigatori vogliono verificare le reali ragioni (anche attraverso l’esame del circuito delle telecamere stradali) che hanno portato i quattro giovani armati a San Giuliano.n


© RIPRODUZIONE RISERVATA