Falso tecnico dell’acqua, ma la signora non ci casca
Un caseggiato di viale Calabria a Lodi

Falso tecnico dell’acqua, ma la signora non ci casca

Tentata truffa a Lodi: l’uomo aveva anche misurato la febbre alla vittima prescelta per apparire più credibile al tempo del Covid

Ha suonato al campanello spacciandosi per un tecnico dell’acqua, come purtroppo spesso accade. E per rendere ancora più credibile la finzione, si è anche portato dietro un termometro – strumento anti-Covid ormai di uso comune – e ha provato la temperatura alla vittima prescelta. Ancora una tentata truffa a Lodi, ancora una volta usando la scusa del falso tecnico dell’acqua, che con un pretesto cerca di accedere all’abitazione e di guadagnarsi la fiducia di chi ha di fronte. È quanto accaduto, ieri mattina, in viale Calabria a Lodi, dove però non è bastata l’accortezza della prova della temperatura per guadagnare la fiducia di una signora di San Bernardo: una chiamata di verifica a Sal – Società acqua lodigiana, gestore unico del servizio idrico in provincia di Lodi – ha permesso di appurare che non erano stati inviati tecnici.


Leggi l’articolo sul “Cittadino” in edicola martedì 12 gennaio

© RIPRODUZIONE RISERVATA