Corte Palasio, ex sindaco Repanati trovato morto, Procura dispone autopsia
Giornalisti e curiosi davanti alla casa della vittima

Corte Palasio, ex sindaco Repanati trovato morto, Procura dispone autopsia

Casa a soqquadro ma ferite al collo compatibili con una finestra sfondata: «Indagini a 360 gradi»

All’esito dei sopralluoghi compiuti in nottata dai carabinieri nell’abitazione al 52 di via Roma dell’ex sindaco 57enne di Corte Palasio Pierangelo Repanati, è emerso che le ferite al collo che hanno causato in pochi minuti la morte dell’uomo potrebbero essere state causate dalla rottura di un vetro di una portafinestra interna dell’abitazione. Il sostituto procuratore Martina Parisi e il Procuratore di Lodi Domenico Chiaro hanno disposto l’autopsia. Una vicina ieri poco dopo le 22 aveva trovato l’uomo agonizzante nel porticato dell’abitazione, con la canna dell’acqua srotolata come se stesse annaffiando il giardino, dopo che era stato sentito gridare aiuto. Sono aperte tutte le ipotesi.

Secondo la Procura di Lodi, l’evento sarebbe «da ricollegarsi con maggiore probabilità a un evento accidentale con esclusione di condotta volontaria di terzi», perché mancherebbero evidenze di colluttazione.


© RIPRODUZIONE RISERVATA