Esselunga, una commissione valuterà il piano per l’area dell’ex Consorzio agrario

Esselunga, una commissione valuterà il piano per l’area dell’ex Consorzio agrario

La società Aep si farà carico dei costi per studiare il progetto: costo dell’intervento 20mila euro

Sarà di ventimila euro il costo della commissione di esperti incaricati di valutare il masterplan dell’ex Consorzio Agrario di Lodi dove sorgerà il supermercato Esselunga. «I fondi - fa sapere il Broletto - saranno erogati dalla società Attività edilizie pavesi srl perché il Comune possa affidare ai periti specializzati la valutazione di aspetti tecnici del masterplan». Le prime indagini ambientali, all’ex Consorzio agrario, in via Abate Anelli, sono iniziate alla fine si settembre.

La società immobiliare Aep (Attività edilizie pavesi di Milano), a marzo, aveva acquisito il sito dismesso di circa 27mila metri quadrati per la cifra di oltre 9 milioni di euro. Il punto vendita si affaccerà su via Anelli e via Gandini, mentre ci saranno complessivamente al servizio del nuovo market 560 parcheggi (con uno spazio interrato). Tra i servizi, sono previsti anche un posteggio pubblico con 68 stalli, che integrerà la dotazione di parcheggi per i pendolari, ma anche l’ampliamento del terminal bus. Il supermercato avrà una superficie di vendita di massimo 2mila 500 metri quadrati. È previsto il mantenimento della facciata dell’edificio esistente, in quanto catalogato dal sistema Sirbec di Regione Lombardia, come meritevole di essere conservato, in memoria del vecchio insediamento produttivo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA