Esisteva da 70 anni, San Colombano dice addio alla strada della Valbissera
La strada della Valbissera arata dai proprietari sabato scorso (Bagatta)

Esisteva da 70 anni, San Colombano dice addio alla strada della Valbissera

Proteste dei residenti per l’eliminazione di un passaggio privato tra i vigneti molto amato e caratteristico della collina

Andra Bagatta

A dicembre era stata chiusa la strada sterrata creando una trincea trasversale per renderla inaccessibile, a marzo era stata messa una sbarra. Sabato mattina scorso, infine, con ruspa e trattore è stata smossa tutta la terra rivoltando il fondo. La strada della Valbissera, amata e usata dai banini fin dal 1950 per accedere a una delle vallate più belle della collina, non c’è più.

La strada è di proprietà privata, acquisita quattro anni fa all’asta insieme all’antico monastero dismesso e su cui da anni erano in corso dei lavori di ristrutturazione fermati dal fallimento della società proprietaria precedente. Proprio per questo motivo il Comune non era intervenuto alla prima chiusura, nonostante le proteste dei residenti che su quella strada da decenni vantano un diritto di passaggio. Infatti, la strada era l’accesso più diretto al complesso della Valbisseretta, dove vivono alcune famiglie, e anche al retro di Madonna dei Monti, dove hanno accesso altri residenti. Sulla vicenda già c’era aria di possibile causa civile, ma ora la questione sembra ancora più complessa.

Sabato mattina, infatti, i residenti hanno contattato le guardie ecologiche volontarie che hanno chiesto l’intervento del Comune, perché la rimozione e l’aratura del fondo stradale in qualche modo ha modificato anche la conformazione del paesaggio, peraltro in uno dei punti più caratteristici della collina. E dalle prime verifiche di sabato mattina, i lavori non erano segnalati né l’agricoltore proprietario ha esibito alle Gev alcuna autorizzazione. Ma indipendentemente da come procederà la complessa vicenda amministrativa (e probabilmente giudiziaria, almeno per la sede civile) rimane lo sfregio alla collina, peraltro portato in un punto di grande passaggio e visibilità, senza che ci sia stato l’intervento di alcuno per fermarlo. La vallata della Valbissera è ancora raggiungibile da altri accessi, molto meno pratici (anche per eventuali mezzi di soccorso) e di sicuro meno panoramici: la strada sterrata, diritta in mezzo ai vigneti, conduce a un poggio panoramico da cui si domina l’intera vallata del Po ed è, anche sentimentalmente, tra i luoghi cui sono più affezionati i banini.


© RIPRODUZIONE RISERVATA