ESCLUSIVA - SAN DONATO - «Dieci anni straordinari grazie al rapporto avuto con i cittadini»
Checchi al cantiere del Sesto Palazzo Uffici Eni

ESCLUSIVA - SAN DONATO - «Dieci anni straordinari grazie al rapporto avuto con i cittadini»

L’intervista di fine mandato al sindaco Andrea Checchi

«Nel mio ruolo di sindaco ho vissuto un’esperienza straordinaria grazie innanzitutto al rapporto umano che ho avuto con i cittadini». Dopo 10 anni alla guida della città, Andrea Checchi, giunto alla conclusione del suo secondo mandato amministrativo, prima di lasciare la fascia tricolore al suo successore, in un’intervista rilasciata al “Cittadino” parla delle soddisfazioni che ha vissuto in prima persona e dei problemi che si è trovato ad affrontare. Al tempo stesso Checchi punta lo sguardo anche verso i prossimi 5 anni in cui assumeranno forma definitiva alcuni dei progetti urbanistici e ambientali che sono nati sotto la sua egida.

Checchi

Checchi

Sindaco Checchi, quali sono stati i momenti più belli di questi anni?

«Ritengo che un sindaco sotto certi profili rivesta un ruolo che è unico in quanto ha l’opportunità di condividere tantissime emozioni con le persone di cui nella sua attività quotidiana è costantemente circondato. Mi riferisco ai momenti felici, come alla gioia che ho visto nelle coppie che ho sposato e tra i partecipanti di alcune manifestazioni sportive o aggregative, ma penso anche al dolore a cui ho assistito, nella pandemia e non solo, perché quando accade una tragedia un sindaco è sempre la prima persona a venirne a conoscenza. Il percorso che ho vissuto insieme a tanti cittadini di tutte le età è stato molto ricco di situazioni toccanti che nell’insieme mi ha fanno fatto trascorrere 10 anni indimenticabili».

L’intervista completa è disponibile sull’edizione di venerdì 6 maggio, acquistabile in formato digitale https://edicoladigitale.ilcittadino.it/ilcittadino/newsstand


© RIPRODUZIONE RISERVATA