ESCLUSIVA - MELEGNANO - «Abbiamo gettato le basi della rinascita. Ora va completata»
Rodolfo Bertoli

ESCLUSIVA - MELEGNANO - «Abbiamo gettato le basi della rinascita. Ora va completata»

L’intervista di fine mandato al sindaco Rodolfo Bertoli

«Tra i poli produttivi, l’ospedale di comunità e la nuova scuola, abbiamo posto le basi per la rinascita di Melegnano, che adesso diventa assolutamente necessario completare». Tra passato, presente e futuro, il 60enne sindaco di Melegnano Rodolfo Bertoli racconta così i cinque anni alla guida della città, per dirigere la quale si è nuovamente candidato alle amministrative del 12 giugno. «Complice l’emergenza Covid - sono le sue parole -, sono stati anni complessi, durante i quali abbiamo in ogni caso delineato il rilancio di Melegnano da molteplici punti di vista».

A cosa si riferisce?

«Penso al via libera ai poli produttivi sulle aree San Carlo e Bertarella, grazie ai quali incasseremo oltre 10 milioni di euro sul fronte degli oneri di urbanizzazione, che ci daranno l’opportunità di riqualificare la città da svariati punti di vista».

Qualche esempio?

«Mi riferisco al restyling di viale della Repubblica e al completamento della riq ualificazione della via Emilia, che è già stata avviata negli anni scorsi con la predisposizione della doppia corsia ciclabile grazie ai fondi stanziati dalla Regione. Tramite la creazione di una sorta di boulevard con tanto di alberi, parcheggi e dehor, l’obiettivo sarebbe quello di rendere urbane le due trafficate arterie, interventi attraverso i quali i quartieri periferici verrebbero ricuciti alle zone centrali di Melegnano».

L’intervista completa è disponibile sul Cittadino di venerdì 6 maggio, acquistabile in formato digitale https://edicoladigitale.ilcittadino.it/ilcittadino/newsstand


© RIPRODUZIONE RISERVATA