Erano sposati da settant’anni, il Covid li ha presi in pochi giorni
Carla Pozzi e Enrico Mariani, morti a pochi giorni di distanza l’uno dall’altra

Erano sposati da settant’anni, il Covid li ha presi in pochi giorni

Melegnano: avevano coronato il loro sogno d’amore nel 1951, ieri i funerali al Giardino

«Proprio quest’anno avrebbero festeggiato i 70 anni di matrimonio, si sono voluti talmente bene che sono morti a pochi giorni di distanza l’uno dall’altra». La figlia Anna Maria racconta così il doppio dramma della 94enne mamma Carla Pozzi e del 97enne papà Enrico Mariani che, stroncati entrambi dal Covid, sono spirati a due settimane l’uno dall’altra. «Affetta dall’Alzheimer, mamma Carla era già debilitata, doveva essere ricoverata in casa di riposo, ma al momento del tampone abbiamo scoperto che era positiva al Covid - afferma commossa Anna Maria -. L’abbiamo quindi trasportata all’ospedale Predabissi, dove è morta proprio il giorno di Natale. Sempre in quei giorni anche papà è risultato positivo al coronavirus: trasferito anch’egli al Predabissi, è stato comunque dimesso dall’ospedale, le sue condizioni non sembravano destare particolari allarmi. Non appena tornato a casa, continuava a chiedere della moglie Carla, con la quale era sposato da ben 69 anni: dopo un improvviso peggioramento del suo stato di salute, è stato nuovamente ricoverato al Predabissi, dove è spirato giovedì 7 gennaio. I medici ci hanno detto che negli ultimi giorni si era lasciato progressivamente andare, come se avesse intuito la morte dell’adorata moglie Carla: si sono voluti talmente bene in vita che hanno deciso di morire a pochi giorni di distanza l’uno dall’altra». In un clima di profonda tristezza, i funerali dei coniugi sono stati celebrati ieri pomeriggio nella chiesa di San Gaetano in zona Giardino, dove parenti e amici hanno voluto portare l’ultimo saluto alla coppia tanto amata.

Prigioniero in Germania dopo l’8 settembre 1943, Mariani era l’ultimo reduce della Seconda guerra mondiale iscritto alla sezione dell’associazione Combattenti e reduci di Melegnano, di cui era vicepresidente. In questi giorni il numero uno Angelo Fornara ne ha dunque commemorato la figura con parole di grande affetto: «Finchè non vieni colpito negli affetti più cari, non ti rendi conto del dramma del Covid, che sta uccidendo un’intera generazione di italiani - conclude la figlia Anna Maria -: ovviamente è grande il dolore per la doppia perdita avvenuta in così poco tempo, ma c’è il conforto di immaginarli di nuovo mano nella mano, sereni e felici come sono sempre stati nei quasi 70 anni di matrimonio, pronti da lassù a proteggere tutti noi che ne abbiamo tanto bisogno».n


© RIPRODUZIONE RISERVATA