Ecco tutti i blitz messi a segno in pochi mesi
Lodi, la conferenza stampa

Ecco tutti i blitz messi a segno in pochi mesi

Banda di ladri sgominata dai carabinieri

Dieci blitz noti, tutti dalle 21.30 in avanti, fra gennaio e maggio 2018, quando il buio avvolge già strade e imprese prima delle 20. La banda sgominata dai carabinieri (venerdì la conferenza stampa) ha iniziato a colpire nel Lodigiano il 10 gennaio 2018, quando è penetrata in un’azienda edile di San Martino in Strada. Un primo colpo a cui ha fatto seguito quello avvenuto 48 ore più tardi, sempre a San Martino, con obiettivo un’officina, “visitata” nuovamente, con numerosi macchinari sottratti, il 3 febbraio, mese in cui altri tre colpi sono stati programmati dalla banda di romeni. Il 15 a Dresano è stato rubato un quad, il cui costo si aggira sui 10mila euro, mentre il 17 il primo “stop”, con l’allarme di una falegnameria di Casaletto che fa desistere dai propri intenti i malviventi fuggiti a mani vuote. Anche i successivi due colpi vanno a vuoto. Il 23 febbraio e il 2 marzo infatti i sei cercano di violare un negozio di viale Milano a Lodi, ma devono abbandonare dopo aver fallito l’intrusione. Gli ultimi tre blitz invece vanno a segno: il 12 marzo è violato un negozio di bricolage a Chieve, nel Cremasco; il 17, cinque giorni dopo, il ritorno a San Martino, in una logistica dove vengono sottratti 15 fusti di olio per auto di grande valore; infine il 17 maggio la chiusura “delle attività”, con ben 150 forme di grana sottratte in un magazzino a Crespiatica. Di queste, 35 sono state recuperate nel Pavese, così come una dozzina di fustoni sono stati riconsegnati oltre ad altro materiale rinvenuto al momento degli arresti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA