Diciannove anni di carcere al codognese accusato di pedofilia
L’ingresso del tribunale di Lodi

Diciannove anni di carcere al codognese accusato di pedofilia

Il 48enne avrebbe avuto rapporti con 13enni dopo averle soggiogate con i social network

Il tribunale collegiale di Lodi ha condannato a 19 anni di reclusione e 62mila euro di multa, oltre a 100mila euro di risarcimento provvisionale alle due piccole vittime costituite parti civili e ai loro genitori, il 48enne di Codogno imputato di atti sessuali “con minori di anni 14” e di produzione di materiale pedopornografico perchè in più occasioni avrebbe avuto rapporti nella propria abitazione con una vicina di casa 13enne e con due sue amiche. L’uomo era stato arrestato nell’estate dello scorso anno e si è detto pentito, ma lo attende ancora una carcerazione molto lunga. La procura distrettuale di Milano aveva chiesto 17 anni ma il tribunale non ha riconosciuto alcuna attenuante.


© RIPRODUZIONE RISERVATA