Da 20 anni a servizio del paese, un omaggio all’agente Rossetti
La consegna del riconoscimento all’agente di polizia locale Umberto Rossetti da parte del sindaco Stefania Marcolin

Da 20 anni a servizio del paese, un omaggio all’agente Rossetti

Salerano, il Comune ha voluto esprimere a nome di tutti la gratitudine all’unico vigile che opera nella comunità

Da 15 anni il sovrintendente Umberto Rossetti è l’unico agente di polizia locale presente a Salerano. O meglio, come si definisce lui stesso, «un vigile un po’ anomalo». Perché oltre alle classiche attività da agente che svolge, ci sono tanti altri servizi a favore della sua comunità che vengono compiuti in totale umiltà. Qualcosa che i residenti apprezzano, così come tutta l’amministrazione comunale che ha voluto omaggiare Rossetti nei giorni scorsi per i suoi primi 20 anni a Salerano. Prima di essere l’unico agente infatti Rossetti era affiancato «dal collega Dordoni, nel 2005 andato poi a Graffignana – ricorda -. Io ero arrivato nel 2000 dopo sei anni a Lodi Vecchio, dove risiedo. Dopo cinque anni appunto Dordoni si avvicina a casa e non viene rimpiazzato e così rimango solo». Subito viene apprezzato dai cittadini, «perché in comunità come queste siamo un punto d’unione tra di loro e il Comune – prosegue Rossetti -. Ti parlano, ti chiedono di tutto. Ci sono persone che mi fermano dicendomi che hanno visto che non funziona un palo della luce, o che è bruciato un lumino al cimitero. Io allora vado e lo sostituisco. Bisogna sapersi adattare, nei piccoli paesi la figura del vigile è un riferimento per tutta la popolazione, ho anche portato i disabili nei centri specialistici e consegnato a casa i pasti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA