DRAMMA A CODOGNO Trovato un cadavere nella baracca andata a fuoco. Guarda il video
Forze dell’ordine e vigili del fuoco nella zona del rinvenimento (Agosti)

DRAMMA A CODOGNO Trovato un cadavere nella baracca andata a fuoco. Guarda il video

Il rinvenimento del corpo da parte dei vigili del fuoco intervenuti per domare le fiamme nella zona tra il cimitero e il santuario di Caravaggio. Forse l’esplosione di una bombola di gas dietro la tragedia

AGGIORNAMENTO ORE 21 e 30 - I carabinieri della scientifica sono giunti sul posto per esaminare il cadavere e ricostruire le cause dell’incendio. Indossate le tute, si sono inoltrati nel campo e hanno raggiunto quel che è rimasto della baracca bruciata, dov’è sepolto il senzatetto. Dalle ultime informazioni raccolte, all’interno sono state rinvenute infatti alcune bombole del gas, il che fa supporre che l’uomo vivesse lì. E che a originare il rogo sia stata un’esplosione delle bombole. Al momento sono però soltanto ipotesi.

Ancora nulla si sa anche dell’uomo morto nell’incendio. Il corpo è carbonizzato ed impossibile stabilirne l’età e tanto meno l’identità. Il cadavere sarà trasportato all’ospedale di Pavia per l’autopsia.

I vigili del fuoco sono arrivati per spegnere il rogo del capanno (Gozzini)

I vigili del fuoco sono arrivati per spegnere il rogo del capanno (Gozzini)

ORE 20 - È stato rinvenuto poco dopo le 18 in una baracca il cadavere di un uomo a Codogno. A portare alla scoperta del corpo l’incendio che stava divorando lo stesso capanno. Arrivati sul posto, i vigili del fuoco del distaccamento di Casalpusterlengo, allertati da passanti e residenti, hanno rinvenuto il cadavere nella struttura in legno, in disuso, situata nell’area verde e in un’area di proprietà di un privato, a cavallo tra il cimitero e il Santuario di Caravaggio.

Il tratto attualmente è chiuso al traffico, con polizia locale, carabinieri e vigili del fuoco ancora in loco. Impossibile al momento stabilire l’identità del deceduto, anche se potrebbe trattarsi di un senzatetto.

Gli specialisti dei carabinieri intervenuti per i rilievi (Gozzini)

Gli specialisti dei carabinieri intervenuti per i rilievi (Gozzini)


© RIPRODUZIONE RISERVATA