CRIMINALITÀ Dai furti sui bus alle rapine: così agiva la banda di giovanissimi GUARDA IL VIDEO
Un fotogramma del video di sorveglianza dei carabinieri di Milano

CRIMINALITÀ Dai furti sui bus alle rapine: così agiva la banda di giovanissimi GUARDA IL VIDEO

Uno solo dei 6 arrestati ha 25 anni, gli altri sono classe 1999 e 2000

Dai furtarelli sui bus nei confronti dei coetanei a scippi, rapine ed intimidazioni principalmente nelle stazioni ferroviarie. Questo l’excursus, in circa un anno, della banda di giovanissimi arrestata nella mattinata odierna e accusata di 17 atti criminosi in soli sei mesi. Sei elementi, di nazionalità italiana, rumena, nigeriana e cubana, nella quasi totalità di casa nel Lodigiano. Due di questi infatti risiedono a Lodi, uno di questi era già stato arrestato il 28 dicembre, uno a Tavazzano, altri due a Sant’Angelo, ma sono stati raggiunti nel Veronese e nel Torinese, e uno nel Milanese. L’attività era partita lungo la tratta su gomma Paullo-San Donato, per poi estendersi, man mano che il gruppo cresceva, arrivando appunto sino agli scali ferroviari. Dei sei arrestati, uno solo supera i 25 anni di età, mentre gli altri sono tutti classe 1999, il rumeno già incarcerato, e 2000, i restanti quattro.

Ad intervenire sono stati i Carabinieri della Compagnia di San Donato Milanese con il supporto di personale della Squadra Mobile di Lodi, sotto il coordinamento della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lodi. Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal Gip del Tribunale di Lodi, su richiesta della stessa Procura.


© RIPRODUZIONE RISERVATA