Case popolari, 366 famiglie in attesa: finalmente il nuovo bando

Case popolari, 366 famiglie in attesa: finalmente il nuovo bando

Da oggi si potranno presentare le domande online per ricevere gli alloggi

Bando unico per la “fame” di case popolari. Per la prima volta la selezione riguarderà tutti i comuni del territorio (oltre a San Colombano). Da oggi pomeriggio (alle 15) si potranno presentare le domande, che dovranno essere caricate solo in via telematica. L’ultima graduatoria di Lodi risale al 2017: 366 le famiglie in coda, di cui 195 domande di nuova presentazione, mentre 171 in precedenza giacenti.

Per questo avviso, che rimarrà aperto fino al 9 dicembre, Aler mette a disposizione 30 alloggi (di cui 12 nel capoluogo, più altri 8 sempre a Lodi, per i quali sono necessari dei piccoli lavori da parte degli inquilini, e la restante parte di alloggi sul territorio).

L’iniziativa è promossa dal Broletto, ente capofila a livello provinciale per le politiche abitative. Potranno essere assegnati gli immobili di edilizia sociale dei comuni e dell’Aler (azienda lombarda di edilizia residenziale).

«Il numero complessivo delle case che verranno messe a disposizione si saprà solo all’atto di apertura dei termini dell’avviso (oggi alle 15, ndr) - chiarisce Raffaele Gnocchi, operatore dell’ufficio casa del Broletto -. Una delle novità è che non ci saranno più delle liste di attesa complessive, ma saranno relative alle singole case che verranno richieste, fino a un massimo di cinque per ogni famiglia».


Leggi l’approfondimento sull’Edizione de Il Cittadino di Lodi in edicola il 30 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA