Covid, in una settimana il 25% di contagi in meno nel Lodigiano, il 31% nel Milanese

Covid, in una settimana il 25% di contagi in meno nel Lodigiano, il 31% nel Milanese

I dati della Fondazione Gimbe fanno sperare in una tregua estiva

Il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe diffuso oggi rileva nella settimana 18-24 maggio 2022, rispetto alla precedente, una netta diminuzione di nuovi casi di infezione accertata di Covid-19 in Italia (171.737 contro 243.932, meno 29,6%), un dato che per la provincia di Lodi è del 25,3 per cento e per il Milanese del 31,2.

A livello nazionale si registrano anche una flessione dei decessi (633 contro 763, meno 17%). In deciso calo anche i casi attualmente positivi (811.720 contro 967.401, meno 16,1%), le persone in isolamento domiciliare (805.17 contro 959.599, meno 16,1%), i ricoveri con sintomi (6.257 contro 7.465, meno 16,2%) e le terapie intensive (290 contro 337, meno 14%).

Rispetto alla settimana precedente, si registra un incremento percentuale dei nuovi casi solo in 4 Province siciliane (Palermo +0,1%, Catania +1,6%, Siracusa +14,7%, Enna +43,2%), in 103 una riduzione (dal -4,2% di Crotone al -50,2% di Verbano-Cusio-Ossola). Sono solo 5 le Province in cui l’incidenza supera i 500 casi per 100.000 abitanti: Crotone (578), Cagliari (542), Sud Sardegna (540), Siracusa (520) e Oristano (505).

Si registra anche un ulteriore calo del numero dei tamponi totali (-13%): da 1.727.246 della settimana 11-17 maggio a 1.502.199 della settimana 18-24 maggio. In particolare i tamponi rapidi sono diminuiti del 13,7% (-180.117), mentre quelli molecolari del 10,8% (-44.930). La media mobile a 7 giorni del tasso di positività si riduce sia per i tamponi molecolari (dall’8% al 6,2%) sia per gli antigenici rapidi (dal 16,1% al 13,1%).


© RIPRODUZIONE RISERVATA