Corte Palasio, torna “Polenta e jazz“

Ormai, da Londra a New York, è quasi una consuetudine ascoltare musica seduti ai tavolini di un ristorante mentre si degustano prelibatezze più o meno alla moda. Di sicuro tra i pionieri di questa tendenza (che ricalca in parte ciò che accadeva a New Orleans agli albori del jazz, quando i musicisti si facevano pagare il concerto con un piatto di minestra) c’è la Mista di Corte Palasio, il noto locale che da undici anni abbina i piatti della tradizione locale alla musica nata in America all’inizio del secolo scorso. È nata così Polenta & jazz, l’originale rassegna che anche quest’anno vedrà sfilare sul palco alcuni dei nomi forti della scena jazzistica italiana e garantirà ai commensali di gustarsi prelibatezze a base di polenta preparati dallo chef Tino Porchera e dalla moglie Cosetta. L’edizione 2011 si aprirà domani sera con la BB Band, rinomato gruppo lodigiano capitanato da Beppe Baldi al piano e che può contare su altri musicisti di spessore quali Leonardo Mastronardi (basso e contrabbasso), Cesare Bernasconi (batteria), Massimo Paganin (tromba), Paolo Barbieri (sax) e Debora Lombardo (voce). La band spazia tra lo swing americano e il blues, proponendo una rivisitazione di brani di Sinatra, Bublè, Cole, Gershwin, Porter e molti altri. Per l’occasione in tavola verrà servito stinco di maiale al forno con polenta e birra rossa. «C’è sempre una grande voglia di posti dove suonare e ascoltare musica dal vivo - spiega Tino Porchera -. Per noi Polenta & jazz ormai è una tradizione: la viviamo soprattutto come un ritrovo tra amici, spesso sono gli stessi musicisti che ci contattano e ci chiedono di suonare». Le cene con concerto si terranno ogni giovedì (è gradita la prenotazione ai numeri 0371-72331 oppure 340-9005779). Dopo il “battesimo” affidato alla BB Band, il calendario prevede diverse esibizioni molto attese. La prossima settimana (13 ottobre) spazio al Barbara Boffelli Quartet, seguito da Carmelo Tartamella (20 ottobre), Gigi Cifarelli (27 ottobre) e Vanni Stefanini (3 novembre). Il grande sassofonista Paolo Tomelleri sarà quindi in scena il 10 novembre; dopo di lui (17 novembre) la Gerundia Jazz Orchestra e altri due grandi musicisti lodigiani: il trombettista Gianni Satta (27 novembre) e il pianista Piero Bassini (1 dicembre). Chiudono il cartellone Paola Atzeni (8 dicembre) e Meltin’ Sounds Quintet (15 dicembre).


© RIPRODUZIONE RISERVATA