Corte Palasio, ex sindaco trovato con la gola tagliata: l’autopsia non fa subito chiarezza
I rilievi degli specialisti scientifici dei carabinieri (Foto by Ribolini)

Corte Palasio, ex sindaco trovato con la gola tagliata: l’autopsia non fa subito chiarezza

Continua a prevalere l’ipotesi che Repanati sia caduto in una porta a vetri ma si indaga a 360 gradi

Servirà almeno una settimana per ricavare le prime indicazioni chiare dall’autopsia eseguita ieri all’Istituto di medicina legale di Pavia sulla salma di Pierangelo Repanati, il 57enne ex sindaco di Corte Palasio (dal 2004 al 2009) soccorso in fin di vita lunedì poco dopo le 22 nella sua abitazione in fondo a via Roma, con due profondi tagli nella gola, che lo hanno dissanguato. Le indagini dei carabinieri proseguono in ogni direzione, con diversi elementi che depongono per una caduta accidentale nei vetri di una portafinestra, ma con altri che, invece, come per ogni morte non testimoniata, possono suggerire diverse ipotesi. Dal malore con conseguente caduta senza la reazione istintiva di protendere le mani in avanti per proteggersi, fino a una spinta alle spalle. I funerali sono ancora da fissare

Leggi l’approfondimento sul Cittadino in edicola venerdì 1 luglio


© RIPRODUZIONE RISERVATA