«Controlli sulle emissioni e interventi per l’ambiente»
Il Pd interviene sul progetto di rinnovamento della centrale di Tavazzano

«Controlli sulle emissioni e interventi per l’ambiente»

Il Pd sul progetto che riguarda l’impianto di Tavazzano

«Tutti si attivino affinché le restrizioni sulle emissioni siano effettive, e poi subito opere di compensazione di carattere ambientale». Il Pd dice la sua rispetto al progetto di rinnovamento della centrale di Montanaso e Tavazzano.

A ripercorrere le fasi dell’iter del progetto di rinnovamento, ormai giunto alla conclusione, è stata il segretario del Pd provinciale Roberta Vallacchi, che ha lamentato l’anno e mezzo di silenzio della Provincia di Lodi. Remo Maccagni, ex dipendente della centrale per 40 anni, ha analizzato il progetto per avere un quadro chiaro: «Il nuovo blocco da solo è in grado di generare la potenza degli altri tre oggi in servizio, il che avrebbe comportato sulla carta il rischio di molte emissioni in più. Ma l’Istituto superiore di sanità ha cambiato radicalmente la situazione, quando ha specificato che tutti i gruppi della centrale dovranno essere in funzione in modo tale che le emissioni massiche annuali degli ossidi d’azoto non superino quelle delle emissioni annuali attuali, stimate in 635 tonnellate l’anno».


© RIPRODUZIONE RISERVATA