Mediglia, arrivano i rilevatori di velocità
Il vialone di via delle Rimembranze, strada d’accesso alla cava peschierese

Mediglia, arrivano i rilevatori di velocità

Il Comune corre ai ripari per difendere le frazioni da smog e polveri

Nelle prossime settimane, probabilmente già entro quest’anno, saranno installati i rilevatori di velocità fissa sulla via per la cava. Due dispositivi, pagati dalle tre società private operanti nel polo estrattivo, che serviranno a mettere finalmente in sicurezza le frazioni medigliesi di Vigliano e Bettolino, attraversate quotidianamente da mezzi pesanti e auto. Il polo estrattivo, che il prossimo anno potrà (in base al piano cave regionale) essere ulteriormente ampliato verso Pantigliate, è formalmente collocato nel comune di Peschiera con l’enclave residenziale di cascina Fornace. Di fatto però è inaccessibile dal comune di Peschiera: l’ipotetica strada di collegamento non può essere realizzata in quanto dal Castello Borromeo dovrebbe attraversare il parco. Ecco allora che per raggiungere cascina Fornace è obbligatorio il passaggio dalla Paullese, attraverso Pantigliate o più spesso tramite la via delle Rimembranze nel comune di Mediglia.

«Ciò ha causato nel corso degli anni situazioni di estrema difficoltà da parte dei nostri cittadini, sia dal punto di vista della sicurezza stradale, sia per il sollevamento delle polveri, ancora per gli odori – spiega il vicesindaco Gianni Fabiano -. Ad oggi il piano cave consente un ulteriore ampliamento del polo estrattivo, seppur limitato per entità, tuttavia impattante per la nostra comunità. Il traffico sulla strada in prospettiva aumenterà e quindi abbiamo richiesto delle tutele ambientali e un immediato intervento sul transito».

Gianni Fabiano

Gianni Fabiano

Gianni Fabiano

Il mese scorso è stato raggiunto un accordo tra i comuni interessati (Pantigliate e Mediglia) e gli operatori privati che operano sul sedime della cava per l’installazione di due impianti di controllo e rilevazione della velocità (alimentati con pannelli solari). Gli apparecchi sono stati già ordinati e il comune di Mediglia ha dato l’incarico per la posa, che dovrebbe essere imminente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA