Codogno, scatta la Fiera

Tra storia e innovazione, la 221esima Fiera autunnale di Codogno sfida la crisi. È stato presentato ieri pomeriggio, presso la Fondazione Lamberti, il ricco programma dell’edizione 2011 del fierone codognese, che quest’anno vede il grande ritorno del comparto suino, il protagonismo dei cavalli agricoli, un fiorente settore zootecnico, l’aumento degli espositori (20 in più) e delle presenze avicole, addirittura qualche esemplare ovino. E tra le novità del terzo millennio, spunta persino la macchina elettrica ad energia solare, targata Energyca.

«Anche la fiera si inserisce nel periodo della crisi economica - ha esordito il direttore della Fiera Giovanni Ferri -, ma anche quest’anno la Fiera di Codogno vanta un settore zootecnico all’altezza delle altre edizioni». «L’agricoltura è entrata nella crisi prima di altri settori, ma è anche tra le prima a reagire - ha commentato l’assessore provinciale Matteo Boneschi - e una fiera come quella di Codogno è sicuramente l’occasione per fotografare la situazione del settore agricolo e dell’allevamento».

«Siamo preoccupati per il futuro dell’associazione alla luce dei continui tagli - ha spiegato Stefano Zuliani dell’associazione provinciale Allevatori Milano-Lodi -, ma i nostri punti di forza alla fiera sono il padiglione unico con tutti gli animali, che dà il senso unitario degli allevatori, l’evento interregionale dei bovini da latte e la presenza dei suini».

L’inaugurazione ufficiale è attesa martedì 15 novembre alle ore 16.

«È un evento che ha la capacità di mantenere le tradizioni, sapendosi rinnovare - ha dichiarato il sindaco Vincenzo Ceretti, per la prima volta in fiera nei panni di primo cittadino - e forse non tutti sanno che la nostra fiera è uno delle quattro fiere sostenute da Regione Lombardia».

Per il sindaco Ceretti sono stati dovuti ma sinceri i tantissimi ringraziamenti a tutti coloro che hanno reso possibile la Fiera e in particolare la Provincia di Lodi, la Camera di commercio (con il presidente Alessandro Zucchetti), la Banca Popolare di Lodi (rappresentata da Erminio Boggi), Energyca srl, Regione Lombardia, l’Associazione Provinciale Allevatori Milano-Lodi, Artigianfidi e un grazie particolare al comandante dei vigili Emilio Pezzi, prossimo alla pensione e per vent’anni attivo in Fiera.

Il maxi evento apre al pubblico da martedì 15 novembre presso il noto quartiere fieristico con innumerevoli esposizioni: bovini da latte di razza frisona italiana e razze da carne; mostra cunicola e avicola; mostra equina; mostra suinicola; bovini per il commercio; prodotti tipici agro-alimentari e artigianali; macchine agricole e attrezzature zootecniche; concessionarie di autovetture. Al centro della rassegna rimane il concorso autunnale del bovino di razza frisona con animali provenienti da tutto il territorio nazionale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA