Codogno ricorda il primo anno del Covid

Codogno ricorda il primo anno del Covid

LA NOSTRA DIRETTA Un’intera giornata dedicata all’anniversario dell’inizio della pandemia

Codogno si sveglia con il suono delle campane nella giornata che vuole ricordare il primo anniversario dell’epidemia, iniziata di fatto nella cittadina della Bassa con la scoperta del primo caso in Italia di Covid-19.

Alle 8, il suono delle campane, ha assunto un valore ancora più importante.

A breve il collegamento con il comune di Vo’ Euganeo, l’altro comune italiano epicentro della pandemia. In programma un collegamento video tra i due sindaci, Francesco Passerini e Giuliano Martini.

Il sindaco Passerini ha salutato calorosamente la comunità di Vo’ in un collegamento video. «Un abbraccio di 150 chilometri come segnale di amicizia e solidarietà» sono state le sue parole.

Il sindaco Passerini ha deposto una corona di fiori all’ingresso del cimitero come ricordo alle vittime del Covid.

A minuti l’inizio della cerimonia per l’inaugurazione del monumento. Attesi il governatore della Regione Fontana con la vice Moratti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA