Codogno: la soda caustica esplode nello scarico, imprenditore ferito
Il pronto soccorso di Lodi

Codogno: la soda caustica esplode nello scarico, imprenditore ferito

Gravissimo infortunio in una rosticceria, 58enne in rianimazione

Un 58enne, contitolare della gastronomia di via Roma a Codogno è finito ricoverato in rianimazione all’ospedale Maggiore di Lodi e ha trascorso la notte sotto osservazione medica dopo il grave incidente che l’ha visto coinvolto ieri mattina in negozio, un fatale imprevisto mentre stava eseguendo un lavoro in bagno. Dalla sera precedente l’acqua di uno scarico non defluiva e così verso le 9, «come milioni di altre volte», riferiscono dal negozio, stava cercando di sturare il tubo con la soda caustica quando la sostanza ha fatto una violenta reazione con l’acqua calda e l’ha colpito in pieno volto. Tra fortissimi dolori non è più riuscito da quell’istante in poi a riaprire gli occhi. La sua vista è ora in mano agli specialisti ma la situazione appare molto delicata.


© RIPRODUZIONE RISERVATA