CODOGNO La Rosa Camuna al dottor Tursi: «Dedico il premio alla mia famiglia»

CODOGNO La Rosa Camuna al dottor Tursi: «Dedico il premio alla mia famiglia»

Riconoscimento speciale della Regione a un medico in prima linea nella complicata riabilitazione post Covid

«Dedico questo premio a mio figlio Antonio di 22 mesi, “figlio del Covid-19”, e alla mia compagna Valentina». Queste le parole a caldo dello pneumologo Francesco Tursi, primario facente funzioni della riabilitazione cardio-respiratoria dell’ospedale di Codogno, alla notizia, ieri, della “Menzione speciale 2022” attribuitagli da Regione Lombardia. «Sono onorato, contento e commosso – ha commentato il medico -. Il merito però non è mio, è di tutta la squadra che ha lavorato con me in questi due anni, di tutto lo staff del reparto di Codogno che sta crescendo e diventando un ottimo reparto di riabilitazione cardio-respiratoria dove curiamo anche molti long-Covid».

Complessivamente sono 5 i premi Rosa Camuna e 10 le Menzioni speciali assegnate quest’anno dai Capigruppo consiliari di Regione Lombardia, a fronte di 165 candidature pervenute. Nel caso del dottor Tursi, proponente è stato il consigliere regionale FdI Franco Lucente, come rivelato ieri in una nota da Regione. Quarantotto anni, di origini calabre – per l’esattezza di Francavilla Marittima nella piana di Sibari -, il dottor Francesco Tursi è presidente dell’Associazione Ossigenoterapia Riabilitativa Alor Onlus, attuale direttore della riabilitazione cardio-respiratoria e responsabile del servizio di pneumologia dell’ospedale di Codogno. Allo scoppio della pandemia il medico era in servizio all’ospedale Maggiore di Lodi, quindi a marzo contrae il Covid-19 e ad aprile, una volta guarito, prende incarico a Codogno dove allestisce la prima area ambulatoriale per i pazienti Covid.

«Abbiamo aperto quest’area con un solo chirurgo, il dottor Pierluigi Salvatori, una tirocinante di medicina generale, la dottoressa Giulia Frontori, il medico libero-professionista Nasser Alabdulaaly e le infermiere – ricorda -. Adesso abbiamo sia l’ambulatorio pneumologico, sia l’ambulatorio Covid che il reparto di riabilitazione cardio-respiratoria». La cerimonia di premiazione si terrà domenica 29 maggio nell’ambito della Festa della Lombardia, istituita per celebrare la Battaglia di Legnano combattuta il 29 maggio 1176 contro le truppe imperiali del Barbarossa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA