CODOGNO Il sindaco Passerini emette un’ordinanza contro lo spreco idrico
Il sole su un campo riarso (Archivio/Gaudenzi)

CODOGNO Il sindaco Passerini emette un’ordinanza contro lo spreco idrico

È uno dei primi Comuni del Lodigiano

Un’ordinanza per intervenire sull’emergenza idrica. È la decisione del sindaco di Codogno, Francesco Passerini, che sabato 25 giugno ha firmato il documento con cui ordina «a tutta la cittadinanza, su tutto il territorio comunale, con decorrenza immediata e sino al termine della criticità idrica che sarà comunicata con revoca della presente ordinanza, il divieto di prelievo e di consumo di acqua potabile per: I’irrigazione ed annaffiatura di giardini e prati; il lavaggio di aree cortilizie e piazzali; il lavaggio di veicoli privati, ad esclusione di quello svolto dagli autolavaggi; il riempimento di fontane ornamentali, vasche da giardino, piscine private, anche se dotate di impianto di ricircolo dell’acqua; tutti gli usi diversi da quello alimentare, domestico ed igienico». L’ordinanza invita, inoltre, «ad un uso razionale e corretto dell’acqua potabile, riconoscendo la massima importanza della collaborazione attiva di tutti i cittadini».


© RIPRODUZIONE RISERVATA