Codogno, il Covid fa due vittime tra le suore cabriniane
L’ingresso dell’istituto: una decina di giorni fa lo scoppio del focolaio

Codogno, il Covid fa due vittime tra le suore cabriniane

Ieri mattina il decesso di due religiose ultraottantenni strappate alla vita dal virus, mercoledì le esequie

L’istituto missionario delle suore Cabriniane a Codogno è in lutto. Il focolaio di Covid generatosi nei giorni scorsi ha strappato alla vita due suore ultraottantenni. Il virus ha contagiatoo sedici religiose e nove operatrici. Mercoledì pomeriggio, nella chiesa del Tabor all’interno dell’antico convento, il parroco monsignor Iginio Passerini celebrerà i funerali delle due suore. Una liturgia ristretta a pochissimi. Dallo scoppio del focolaio alcune delle “sorelle” si sono negativizzate, ma tre sono ancora ricoverate in ospedale e le altre suore che non essendo in condizioni gravi hanno potuto rimanere nella loro dimora in via Francesca Cabrini, sono tutte in isolamento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA