CODOGNO Consiglieri da FI ad Azione. Il centrodestra: «Si devono dimettere»
Francesco Passerini con i rappresentanti delle liste di maggioranza che sostengono l’amministrazione

CODOGNO Consiglieri da FI ad Azione. Il centrodestra: «Si devono dimettere»

Dopo il passaggio di due consiglieri in Azione

«Prendiamo atto che se Azione vuole sostenere il centrodestra, Codogno è un unicum nazionale». Un po’ motto di spirito un po’ battuta tagliente, la riflessione del sindaco Francesco Passerini sull’uscita da Forza Italia dei consiglieri comunali Vittorio Riboldi e Nicoletta Serra e sul loro ingresso in Azione, esprime il senso della réunion dei partiti di maggioranza ieri mattina in municipio.

Premessa che per gli alleati dovrebbe avere un’unica conseguenza: le immediate dimissioni degli ex azzurri dal consiglio comunale.

«La segreteria cittadina di Forza Italia invita i due consiglieri comunali eletti in rappresentanza del proprio partito, ed ora non più parte di questo progetto politico, a rassegnare le proprie dimissioni dai ruoli ricoperti in quanto non più rispondenti al vincolo, quanto meno morale, contratto in sede elettorale nei confronti dei cittadini che li hanno votati» ha scandito Mauro Bonfanti, segretario cittadino di Forza Italia, subentrato un mese fa proprio a Vittorio Riboldi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA