Ciclista picchiato dopo un diverbio a Casale: «Noi considerati come moscerini»
Pierangelo Ferrari, presidente della Fiab di Casale, interviene a difesa del ciclista aggredito sabato mattina dal conducente di un’auto in viale Cappuccini

Ciclista picchiato dopo un diverbio a Casale: «Noi considerati come moscerini»

La Fiab cittadina solidale con il 35enne aggredito da un’automobilista

Moscerini. Ecco cosa sono i ciclisti agli occhi di chi è al volante. E a dirlo è il presidente della Fiab di Casale Pierangelo Ferrari commentando l’episodio di sabato mattina in viale Cappuccini, dell’automobilista che ha preso a mazzate un 35enne di San Fiorano incrociato per caso, brandendo poi la mazza sulla sua bicicletta da corsa. «Ho appena appreso la notizia e mi ha impressionato e un po’ spaventato – rifletteva ieri al telefono Ferrari -. Vorrei incontrare questo ragazzo per parlargli e chiedergli com’è andata, fermo restando la nostra solidarietà, perché il punto in cui si è arrivati non è giustificabile in alcun modo». Soccorso dal 118, sabato il 35enne è stato portato in ospedale mentre l’aggressore, un 51enne di Brembio, denunciato a piede libero dai carabinieri.


© RIPRODUZIONE RISERVATA