Cervignano, l’edificio del ’500 che cade a pezzi: sarà sistemato almeno il tetto
Così si presenta oggi una delle costruzioni più antiche del paese (Foto by Macchioni)

Cervignano, l’edificio del ’500 che cade a pezzi: sarà sistemato almeno il tetto

In mezzo al paese, ospita anche un’antica cappella dedicata a San Rocco

Un edificio storico, dal valore architettonico e culturale per il Comune di Cervignano d’Adda che sarà presto ripristinato con le coperture originali. Si tratta di un grande passo in avanti per l’intera comunità costretta da tredici anni a questa parte a vivere il centro paese con uno stabile fatiscente incorniciato da ponteggi. Una battaglia che aveva preso il via nel corso del 2014, con l’insediamento dell’attuale amministrazione comunale che ha sempre puntato sulla valorizzazione di un bene storico e architettonico del paese: «I documenti riportano l’esistenza del fabbrico già nel Cinquecento - dichiara Omar Lembo, vicesindaco di Cervignano d’Adda -. Per cui rappresenta senza dubbio una delle strutture più antiche del paese che tra l’altro conserva al suo interno la cappella votiva dedicata a San Rocco, patrono di Cervignano». Ma il problema non riguardava solo un aspetto di valorizzazione architettonica di un edificio vincolato dalla soprintendenza ma anche della tutela della sicurezza pubblica: «Cedendo il tetto dell’edificio, la struttura risultava a rischio di crollo – spiega Lembo – pertanto, a seguito di lunghe interlocuzioni con la proprietà, e il parere favorevole da parte Soprintendenza, abbiamo ricevuto conferma per la procedura edilizia di messa in sicurezza statica dell’immobile». La proprietà effettuerà, dunque, le opere previste installando una copertura in lamiera provvisoria, da potere sostituire con la copertura originaria. «Il Comune ha imposto che il ripristino con il posizionamento dei coppi, come previsti in origine, debba avvenire entro i prossimi tre anni» specifica il vicesindaco.

Un traguardo raggiunto che consentirà alla cittadinanza di tornare a godere di un luogo d’incontro per cittadini del paese come testimoniato da scatti in bianco e nero che ritraggono giovani, oggi pensionati, a bordo delle loro biciclette.

E anche in occasione della Messa in onore di San Rocco, la celebrazione religiosa potrà finalmente svolgersi senza più ponteggi e teloni a contaminare un tesoro architettonico, parte della tradizione del paese.

Così negli anni Settanta, con le stesse persone...

Così negli anni Settanta, con le stesse persone...


© RIPRODUZIONE RISERVATA