Centro vaccini a Vizzolo, ritardi e disagi per un guasto informatico
La gente in attesa ieri mattina, anche per oltre due ore al centro vaccini

Centro vaccini a Vizzolo, ritardi e disagi per un guasto informatico

Attese anche di oltre due ore ieri mattina per gli over 80 che si erano presentati all’appuntamento, sabato le vaccinazioni si sposteranno nel più spazioso palazzetto dello sport sempre in via Verdi

A causa di un improvviso guasto al sistema informatico, nella giornata di giovedì si sono formate lunghe file al centro vaccinale di Vizzolo, dove gli over 80 sono rimasti in coda per oltre due ore. Tutta colpa di un guasto al sistema informatico, che in mattinata ha notevolmente rallentato il servizio nel centro culturale in via Verdi, dove ormai da più di un mese è stato allestito l’hub di riferimento per il territorio del Sudmilano: con l’impossibilità di utilizzare i computer, la campagna vaccinale è rimasta di fatto paralizzata con i conseguenti disagi per gli anziani del territorio che, arrivati all’ora stabilita dell’appuntamento, hanno dovuto attendere diverso tempo prima che venisse loro somministrata l’agognata vaccinazione.

«A causa del disservizio, abbiamo aspettato per oltre due ore», sono sbottati alcuni di loro. Nel corso della mattinata, quando anche il sindaco di Vizzolo Luisa Salvatori ha fatto tappa al centro culturale, la situazione è tornata progressivamente alla normalità, tanto che nel primo pomeriggio le operazioni sono riprese regolarmente. Con l’allestimento arrivato ormai alle battute finali, domani le vaccinazioni si sposteranno nel più spazioso palazzetto dello sport sempre in via Verdi, che diventerà l’hub di riferimento per la campagna anti-Covid di massa nell’intero territorio del Sudmilano: in base a quanto prospettato dagli organismi competenti, in una prima fase continuerà la vaccinazione degli over 80 con i docenti, i medici, i farmacisti, i dentisti e gli operatori socio-sanitari, mentre da metà aprile dovrebbe scattare la campagna anti-Covid riservata anche alle altre fasce d’età. Grande circa mille metri quadrati, la scelta è caduta proprio sull’impianto sportivo di Vizzolo perché si trova a poche decine di metri dall’ospedale Predabissi, il cui personale sanitario sarà impegnato nella campagna anti-Covid, per l’organizzazione della quale giocheranno un ruolo di primo piano i volontari della Protezione civile con l’associazione Vizzolo vicina, l’Auser, la Croce rossa e il gruppo alpini di Melegnano-Mediglia-Vizzolo, che hanno garantito la massima disponibilità per regolare l’accesso al centro vaccinale e fornire le indicazioni agli automobilisti in arrivo dagli altri Comuni. Proprio in previsione del grande afflusso di gente e limitare quindi i disagi sul fronte della circolazione, a partire da domani e sino alla conclusione della campagna vaccinale dalle 7 alle 17 i parcheggi davanti al palazzetto in via Verdi saranno dunque riservati agli automobilisti in arrivo dal territorio che dovranno sottoporsi alla vaccinazione anti-Covid.


© RIPRODUZIONE RISERVATA