Centri estivi comunali, lunedì via alle iscrizioni: «Ci saranno 70 posti»
Amministratori e responsabili coop

Centri estivi comunali, lunedì via alle iscrizioni: «Ci saranno 70 posti»

Lodi, ecco tutte le informazioni utili per le famiglie

Apriranno lunedì le iscrizioni ai centri estivi comunali. Un’esperienza che il Broletto ha voluto riproporre anche quest’anno con tutti gli adeguamenti necessari: «L’abbiamo mantenuta perché nel 2020 abbiamo avuto un buon riscontro di iscrizioni e gradimento – ha detto ieri l’assessora ai Servizi Sociali Mariagrazia Sobacchi nella Sala Capigruppo del municipio –; le scuole a disposizione sono Akwaba e Jasmin (infanzia) e Pezzani e Don Gnocchi (primarie). L’iniziativa è gestita dalla cooperativa Aldia in collaborazione con la cooperativa Accento. Intendiamo anche proporre delle uscite didattiche sul territorio, esperienze che i bambini in questi due anni non hanno potuto vivere». L’assessora all’Istruzione Giusy Molinari ha invece fornito i dettagli tecnici: «Le iscrizioni saranno aperte da lunedì al 4 giugno. Aspettiamo le linee guida definitive, ma si prevedono bolle di rapporto 1 a 15 o 1 a 20, come a scuola – ha spiegato – prevediamo circa 60/70 posti in tutto. I centri estivi saranno aperti dalle 8 alle 17 dal 5 luglio al 6 agosto e il costo è di 60 euro a settimana più la quota di iscrizione, di 10 euro per l’infanzia e 35 per la primaria, e i pasti in mensa, per chi li desidera, dal prezzo di 3,50 euro cadauno. I secondi figli pagheranno 50 euro a settimana, mentre la quota settimanale per i non residenti è pari a 100 euro. In caso di domande in esubero la precedenza sarà data ai residenti, ai bambini con disabilità e a quelli con famiglie in cui entrambi i genitori lavorano. Per ora le scuole coinvolte sono quattro, ma abbiamo intenzione di partecipare al bando regionale, che mette in palio 10 milioni di euro, per ampliare l’offerta».


© RIPRODUZIONE RISERVATA