«Centinaia di camion in arrivo su via per Landriano»
Via per Landriano nel tratto melegnanese

«Centinaia di camion in arrivo su via per Landriano»

Allarme del comitato Ovest di Melegnano. La tratta sarà potenziata per collegare la nuova logistica di Bascapè

«Oltre al colosso di patatine San Carlo e agli stabilimenti produttivi sull’ex Bertarella, anche il progetto viabilistico per trasformare via per Landriano in una “Binasca 2”, in futuro la periferia ovest di Melegnano con il quartiere residenziale del Cipes rischia di essere soffocata da centinaia di mezzi pesanti». In qualità di presidente del comitato Ovest, l’organismo che raduna gli abitanti della zona al di là della stazione, Luigi Ventura lancia l’allarme dopo la notizia della prospettata riqualificazione di via per Landriano, il cui intervento è legato alla realizzazione di una logistica nel Comune di Bascapè proprio ai confini con il Sudmilano.

«Nel tratto tra Carpiano e Cerro al Lambro, via per Landriano versa effettivamente in cattive condizioni, ma l’intervento rischia di trasformarla in una “Binasca 2”, la trafficata provinciale che le corre proprio parallela - incalza il presidente Ventura -: complice la presenza della futura logistica a Bascapè, saranno decine i mezzi pesanti che la imboccheranno per raggiungere il Sudmilano nel tratto urbano compreso tra la frazione cerrese di Riozzo e la periferia ovest di Melegnano, dove ha peraltro sede il popoloso quartiere del Cipes, zona tipicamente residenziale con la presenza di svariati nuclei condominiali per un totale di centinaia di abitanti».

Nasce da qui la decisa presa di posizione del comitato di quartiere, che già in passato a più riprese ha sollevato questioni analoghe. «Sempre in un prossimo futuro nella periferia ovest di Melegnano vedranno la luce lo stabilimento delle patatine San Carlo e i poli produttivi ricompresi nell’ex area Bertarella, che sono anch’essi destinati a portare un gran traffico nella zona al di là dello scalo ferroviario - rimarca ancora il leader dell’organismo che rappresenta gli abitanti del quartiere -. Di qui a qualche anno la nostra zona rischia dunque di essere soffocata da centinaia di mezzi pesanti che, in arrivo da via per Landriano e al servizio degli annunciati poli produttivi, prenderanno d’assalto l’area attorno a viale della Repubblica. Ancora una volta rilanciamo quindi sulla necessità di varare progetti ad hoc per contenere il passaggio nel quartiere di camion, tir e delle stesse macchine - ribadisce Ventura in conclusione -, per le quali la riqualificata via per Landriano rappresenterà sicuramente una valida alternativa alla trafficata provinciale Binasca»


© RIPRODUZIONE RISERVATA