Castiglione, il Comune denuncia i vandali
Le colonne abbattute dai teppisti (Foto by Agosti)

Castiglione, il Comune denuncia i vandali

Dopo gli attacchi al Mortorino e alla scalinata del centro, beni artistici rovinati senza un perché

Il sindaco di Castiglione d’Adda Tino Pesatori ieri mattina si è presentato alla caserma dei carabinieri e ha presentato querela per la lunga serie di vandalismi in paese. Due i fatti che hanno portato il sindaco a prendere tale decisione. Il primo si rifà ad inizio agosto, quando una parte del capitello del Mortorino del parco di San Bernardino di via Umberto I è stata ritrovata imbrattata, dopo i costosi lavori di restauro del manufatto che ha almeno quattro secoli di storia. Nei giorni scorsi l’ennesimo sfregio a beni pubblici e di valore: cinque colonne in cemento della scalinata, che collegano parte bassa e alta del paese tra via Umberto I e il sagrato della chiesa parrocchiale sono state completamente distrutte, lasciando un buco nella prospettiva caratteristica delle decine di colonne allineate.


© RIPRODUZIONE RISERVATA