CASTIGLIONE Cerca di gettarsi dal balcone, “salvato” dal padre e dai carabinieri

CASTIGLIONE Cerca di gettarsi dal balcone, “salvato” dal padre e dai carabinieri

Attimi di paura ieri poco dopo mezzogiorno in un’abitazione, l’uomo era disperato per la morte della madre a causa del Covid

Un uomo minaccia di buttarsi dal balcone di casa, ma il padre anziano riesce a trattenerlo fino all’arrivo dei carabinieri che lo dissuadono dal gesto disperato. Attimi di paura ieri verso le 12.30 a Castiglione, dove l’uomo, che ha perso la madre per il Covid e a seguito del lutto è piombato in uno stato di forte prostrazione, si è sporto sul balcone minacciando di gettarsi nel vuoto, e l’avrebbe forse fatto se il genitore non fosse subito accorso a salvarlo.

Le grida dell’anziano hanno attirato l’attenzione dei vicini, che resisi conto di quello che stava accadendo hanno allertato le forze dell’ordine. Sul posto sono subito accorsi i carabinieri della stazione locale e del Nucleo operativo e radiomobile di Codogno e grazie al loro intervento l’uomo ha desistito. All’arrivo dei militari il padre infatti era stremato e non in grado di trattenere ancora a lungo il figlio. Usando la massima calma, i carabinieri sono riusciti a parlare all’uomo che a poco a poco si è calmato, accettando alla fine di farsi aiutare. Sul posto è stata inviata un’ambulanza e l’uomo è stato accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale di Codogno per accertamenti. Dopo la morte della madre, tra le vittime della pandemia che a Castiglione conta uno tra gli indici più alti di decessi, l’uomo, già inattivo e seguito dai servizi sociali, è caduto in un profondo sconforto ed è in questa condizione di smarrimento derivato dalla perdita della madre, che ieri mattina, il giorno dopo il suo compleanno, è maturato il gesto di disperazione. Tra gli effetti meno visibili della pandemia vi è proprio questo: le fragilità rese ancor più fragili.


© RIPRODUZIONE RISERVATA